WǔShù Kung-Fu 武术功夫

Le Arti Marziali Cinesi sono note in Occidente col nome di kung-fu (che sinteticamente significa abilità nel fare), il termine esatto con cui vengono denominate in Cina, da oltre tre millenni, è wǔshù che significa appunto “arte marziale”.

Il wǔshù è parte della cultura cinese e racchiude in sé gli aspetti del combattimento, dello sport e della conservazione della salute.

Le prime notizie documentate in Cina risalgono ai tempi della dinastia Zhou (XI-III sec a.C.). Nel nostro secolo è stato codificato e gli aspetti tecnici e didattici hanno raggiunto livelli di sviluppo avanzatissimi: basti pensare che il wǔshù fa parte dei programmi scolastici cinesi di ogni ordine ed esiste anche il ramo di laurea.

L’allenamento di corpo e spirito nel wǔshù procede di pari passo sviluppando l’attenzione verso il proprio corpo e la propria mente, ciò incrementa l’equilibrio interno utile per se stessi e verso gli altri.

Oggi il wǔshù si distingue in due grandi gruppi, il tradizionale e il moderno.